telefono: 333.4058161
 facebook
 twitter
 instagram

Elena Cacciabue, creatrice di personaggi come PetitEmma e Tavino è conosciuta al suo pubblico per aver scritto libri che sono un punto di riferimento per chi cerca il bello, i valori semplici e autentici, l’armonia nella vita e negli affetti.
Impegnata a difendere le donne da qualsiasi tipo di abuso, Elena ha scritto il suo ultimo libro Tavino l’aspirante medico, dedicandolo a loro. Come in un inno alla gioia di vivere.
Un capolavoro di Humour Noir, in cui Elena con l’ironia che la contraddistingue, affronta un tema di profonda attualità.
È un’artista che riesce a spaziare dall’illustrazione alla pittura e alla fotografia ed è una scrittrice e sceneggiatrice che volteggia tra la scrittura per l’infanzia a libri di spessore sociale.
Mentre Tavino l’aspirante medico induce alla riflessione e denuncia l’orribile problema della violenza, Petit e il suo regalo di Natale conquista per le illustrazioni tradizionali e l’invito alla ricerca della serenità e gioia nelle piccole magie quotidiane, attraverso gli affetti della nostra vita.
 
Con il suo approccio creativo e innovativo, Elena ha creato nel 1999, l’Associazione Artistico Culturale Centro Artistico ART’Intorno, ormai punto di riferimento a Genova. La sua scuola è dedicata sia agli adulti che ai bambini.
 

Elena è specializzata in Comunicazione Visiva, Tecnica del Colore, Anatomia e Studio del Movimento e ha ideato e realizzato progetti artistici, teatrali, musicali e di pittura per bambini anche delle scuole d’infanzia, esperienza dalla quale nasce la mostra “Viaggio immaginario”, ottobre 2000.

Ha creato numerose e importanti campagne pubblicitarie, con edizioni su vari quotidiani: Telepass per le Autostrade S.p.A e Foto Le Navi per Rambaldi, l’ideatore commissionato da Spielberg nella creazione di E.T.

Ha collaborato nel progetto e nella redazione della rivista Tzaziki (2004-2006).

Ha organizzato eventi culturali presso la Biblioteca Internazionale E. De Amicis, Palazzo Ducale, Fnac e Teatro Ritz. Ha ideato nel 2007 il concorso di Arti Visive “I mille live” con il contributo del Museo del Risorgimento e di Berio Café.
 
Nel 2004 la casa editrice Erga pubblica il suo primo libro, Segni e Sogni del fumetto genovese. Nel 2013 scrive il suo secondo libro “Petit e il suo regalo di Natale”, con un gattino come protagonista che conquista tutti e fa il giro delle librerie d’Italia. Nel 2019 fonda la propria casa editrice e in contemporanea esce la sua terza opera, Tavino l’aspirante medico. Un libro che Elena stessa definisce il suo fiore all’occhiello.
Si dedica all’insegnamento e all’organizzazione dei suoi laboratori artistici tematici culturali. 
 
 
CURIOSITA’ SU ELENA
 
 * Le piace molto il suo nome che è di origine greca e significa Splendore del sole, scintillante e splendente. Sente che la rappresenta appieno. Fu scelto dai suoi genitori perché dolce e armonioso e perché Elena fu concepita a Skiathos.
 
* Elena è per metà calabrese (da parte di madre) e per metà piemontese (da parte di padre), nata e cresciuta nella sua amata Genova, ha viaggiato moltissimo e si sente a suo agio ovunque, un po’ come quando era bambina.
 
* Ha iniziato a disegnare a due anni e non ha più smesso, si è specializzata in diverse discipline perché ama l’arte in generale. Il suo pittore preferito è Edward Hopper.
 

* Passione senza freni è per lei il cinema, che considera cultura. Scrive recensioni cinematografiche sul suo blog. I suoi film preferiti sono Colazione da Tiffany, Match Point e Sliding Doors. È stato proprio grazie a quest’ultimo che ha deciso di aprire il Centro Artistico.

* Il suo colore preferito è il rosa corallo, predilige anche il bianco e il verde acqua.

* Ama la natura, trascorre molto tempo nella sua casa di campagna.

* Adora leggere. I suoi scrittori preferiti sono: Eugenio Montale, George Orwel, Agata Christie, Pier Paolo Pasolini, Banana Yoshimoto, Richard Matheson e Gianni Rodari.
 
Chiudi il menu