Un bastardo senza gloria

Un bastardo senza gloria

Un uomo che picchia una donna è un essere ignobile, un vero e proprio sfigato, ma purtroppo siamo in una società in cui una donna che denuncia un fatto così grave, viene ritenuta responsabile. Invece di essere aiutata e difesa viene zittita, denigrata e colpevolizzata. Così da vittima passa per colei che ha scatenato le ire nefaste di un ‘’poveretto” che non poteva fare altrimenti che trasformarsi in un mostro. Le donne che si fanno avanti vengono rifiutate o si incute loro vergogna, come se la colpa fosse loro e non di chi ha effettivamente perpetrato il crimine.

Ma quale donna riesce a trasformare un uomo di sani principi in un maniaco violento?

Emma, la protagonista del mio nuovo libro, dopo aver denunciato i fatti si è ritrovata proprio in questa situazione…ma come potersi difendere da un uomo talmente degenerato, che ‘’grazie’’ al suo immenso narcisismo riesce a nascondere perfettamente la sua vera indole?

In Tavino l’aspirante medico è evidente la dinamica e la drammaticità di un rapporto malato e distruttivo osservando i modi, gli atteggiamenti e la vita di tutti i giorni dei personaggi.

Si percepisce leggendo, come la vita sia preziosa, assaporando la bellezza delle occasioni uniche e speciali, cogliendo come sia importante non sprecare neanche un istante con la persona sbagliata. Tanti di voi mi hanno chiesto perché la mia scelta sia stata di rappresentare tutto questo con un fumetto e innanzitutto vorrei rispondervi.

Il fumetto è un’arte, ha in sé il dono dell’immediatezza. Come una fotografia o un film può arrivare dritto al cuore di chi lo osserva, ecco il perché.

Ma veniamo ad alcuni elementi per riconoscere un miserabile come Tavino:

1- Gli piace piacere.

Ovvero, ha mille amici per appagare il proprio Ego. Compiace tutti, in modo da acquisire la loro fiducia. Per essere ammirato e venerato è disposto a spendere e spandere per loro.

Tavino è un farmacista ed è solito dispensare medicinali di ogni sorta durante le partite di calcetto con gli amici. Offre aperitivi e cene a tutto lusso ed è solito prestare soldi come se fosse un bancomat. Chi lo osserva, apparentemente viene colpito e lusingato da tante attenzioni e comincia a pensare che sia una persona buona e speciale.

2- Adora crogiolarsi nel suo vittimismo.

Al solo scopo di impietosire e scaturire nel prossimo un senso di pietà. Ad Emma ad esempio aveva raccontato di aver avuto una vita molto amara prima di averla incontrata, con racconti tristissimi e del tutto inventati. Ma attenzione alla differenza sostanziale tra vittima e vittimista: La vittima è chi ha realmente subìto un torto, una violenza, un’offesa.

Non usa ciò che è successo per manipolare gli altri, anzi, tenta di risolverlo in silenzio. il vittimista è una persona, che sebbene non se ne renda conto, si lamenta di un qualcosa senza una reale ragione e non gli interessa risolvere tanto l’ingiustizia, quanto usarla per manipolare  in modo immaturo e tirannico le relazioni.

3- Abuso di alcol.

Tavino beve di nascosto il più delle volte, nascondendo cordialini e bottiglie di vino nella spazzatura, avvolti da carta igienica. Quando però si arrabbia, lo vediamo entrare in diversi bar e ordinare due Negroni di botto per “calmarsi”. In realtà avviene proprio il contrario… questo è il classico campanello d’allarme che ti deve insospettire.

4- Bugie, manipolazioni e distorsioni della realtà.

Fanno parte della comunicazione del potenziale partner pericoloso. Tavino, ad esempio è un vero mitomane, che inventa e poi crede lui stesso alle menzogne che racconta. Fa la vittima parlando spesso di un amico defunto. Riesce a inventarsi che quest’ultimo gli aveva regalato un braccialetto. Peccato che ben presto si scopre che è solo una colossale bugia. Questo braccialetto lo aveva trovato… ma gli serviva per ispirare pietà a tutti.

5- Svalutazione del partner.

Frasi come: “non hai mai costruito niente nella tua vita, sei una fallita, nessuno ti vorrebbe, hai la cellulite, sei vecchia, sei sola e nessuno ti vuole bene, sei una pezzente”, saranno all’ordine del giorno. L’uomo violento utilizza tutto il suo potere per risucchiare come un vampiro la sicurezza personale della sua vittima. Vuole possederti mentalmente e più ti vede dipendente più trae sicurezza per se stesso.

6- Ha una doppia faccia.

La sua maschera cade solo ed esclusivamente quando pensa che l’altra persona non se ne andrà mai. Per il resto fa cose infime come rubare sul posto di lavoro ma fingersi per i suoi capi e colleghi ‘’il ragazzo perfetto’’ oppure parlare dietro tutti, compresi gli amici più cari o i parenti.

7- All’inizio ti farà vivere un amore da favola.

In questo modo, quando verranno fuori i problemi, sarai meno propensa a lasciarlo perché ti avrà fatto credere di essere l’uomo ideale.

8- Gelosia ossessiva e conseguente isolamento.

Questo tipo di uomo è estremamente possessivo e controlla ogni tua mossa. La sua gelosia è talmente elevata che lo porta a vietarti di uscire con gli amici. È geloso persino della tua famiglia e arriva a non consentirti di vestirti in un determinato modo. L’isolamento comincia con il carnefice che critica, mette in discussione e mostra atteggiamenti sgraditi nei confronti degli amici più stretti e delle interazioni sui social.

9Ti incolpa di tutte le cose che gli vanno male e cerca di farti sentire in colpa accusandoti di essere responsabile. Ad esempio, lo sbaglio è tuo se lui ha problemi sul lavoro e in ogni caso ti accuserà sempre di non averlo supportato abbastanza in varie situazioni.

10- Ti picchia.

Ogni volta che tenti di lasciarlo, dopo aver usato la forza fa la vittima e cerca di indurti compassione promettendoti che cambierà. Dopo averti scaricato addosso la sua schifezza interiore, cerca di assumere lui il ruolo della vittima cercando di impietosirti dicendo che ha perso il controllo e che non lo farà più. Si mette addirittura a piangere e ti supplica, dice che ti ama e che con il tuo aiuto riuscirà a cambiare. Sono queste le parole e le promesse a cui non devi credere assolutamente. Costituiscono solo un ulteriore motivo di controllo e manipolazione nei tuoi confronti.

Per acquistare il libro in prevendita segui questo link ➡️ Tavino l’aspirante medico

Questo articolo ha 8 commenti.

  1. Elena, siamo tutte con te

    1. Ciao Simona! Grazie!

  2. Hai un fan sfegatata in più

    1. Grazie mille Dora!

  3. Ma che bello questo tuo libro! Complimenti!

    1. Grazie Enrica!

  4. Brava Elena, bel lavoro! Alberto

    1. grazie Alby!

Lascia un commento